Latest Article

Fiera del Tartufo Asti 4 novembre 2013

La Fiera del Tartufo Asti la vive sempre come una festa di quelle da considerarsi come un tutt’uno con la natura  del territorio al quale una città storica come Asti appartiene: il Monferrato. La tradizione culinaria importante che riguarda  Asti non può prescindere da un ingrediente così importante come il tartufo ! Centinaia di ricette […]

Saluti tra i frutteti

La Pietra Verde vi invita a partecipare il 17 ottobre alla domenica dei saluti di fine stagione!!

Federica e Simona con quest’ultima giornata vorrebbero salutare tutti i fedeli (ed eventuali nuovi) partecipanti di questo piccolissimo progetto nato per provare a trasmettere anche ai più “pantofolai” la loro immensa passione per la natura. Questa volta è stato scelto l’Azienda Agrituristica “Campalbino” – Località Campalbino, Ponte Nizza (PV) – che si trova su una splendida collina dominata da meleti!  Si pranzerà in una sala con un’immensa vetrata che ci permetterà di ammirare, durante il pranzo, il suggestivo paesaggio!!!  Inoltre Fabrizio sarà lieto di farci assaporare il gusto delle sue mele e del suo succo alla mela ancora preparato come una volta.

Ma per non smentire la tradizione dei nostri incontri….ovviamente prima del pranzo faremo una splendida passeggiata lungo un percorso che fa parte di un sentiero conosciuto dagli appassionati come l’anello del Re.

Organizzazione della giornata:

– ore 10.00 camminata lungo il sentiero dell’anello del Re

– ore 12.30 pranzo in agriturismo

Equipaggiamento:

– abbigliamento comodo, scarponcini da trekking, k-way

– macchina fotografica e binocolo

Per motivi organizzativi la giornata verrà svolta solo al raggiungimento del numero minimo di 15 partecipanti. Per questo vi chiediamo gentilmente di prenotarvi lasciando un vostro recapito entro il 3 ottobre!!

Una volta raggiunto il numero minimo sarete contattati per ricevere tutte le indicazioni di orario, menù e costi. Per questo, nel rispetto di coloro che vorranno partecipare, vi chiediamo di osservare tassativamente il termine per l’iscrizione.

Come prenotare:

Per l’iscrizione potete inviare una mail (indicando Nomi, Cognomi, Telefono, Mail di tutti i partecipanti) al seguente indirizzo:

– assopietraverde@yahoo.it

oppure chiamare i seguenti numeri:

SIMONA COMOTTI 3491282559

FEDERICA SARDO 3398159816

LA PIETRA VERDE 3392358070

az. agr. Campalbino

az. agr. Campalbino

ONAV Piemonte inaugura la stagione dei corsi

Dal 1951 Onav (Organizzazione Nazionale assaggiatori vino) si pone come riferimento per tutti coloro che sono interessati ad approfondire la propria conoscenza del vino, essenziale per godere le mille sfacettature e per combattere con l’educazione l’abuso dell’alcol. In Piemonte esistono 7 delegazioni provinciali sotto la guida del vice presidente nazionale e delegato provinciale, Cav. di Gran Croce Lorenzo Marinello.

Con la presidenza del prof. Giorgio Calabrese si vuole portare nei corsi una valenza scientifica e trasmettere un messaggio positivo sul consumo consapevole e moderato dell’alimento vino. Per interessare i giovani, destinatari del messaggio che il vino non è uno sballo, ma un valore su cui costruire uno stile corretto di vita, e’ stata creata la sezione “Onav junior” aperta a coloro che hanno compiuto i 18 anni. Di prossimo coinvolgimento anche gli allievi delle scuole superiori e delle Università con serate a loro dedicate.
A dicembre 2010 si inaugura a Torino un corso per non vedenti organizzata con il Consiglio Regionale del Piemonte dell’Unione Italiana Ciechi.

Onav a partire dal giugno 2010 è diventata internazionale con il via del primo corso di Assaggiatori in collaborazione con l’Università di Pechino e Shanghai, seguirà presto l’apertura di Onav New York, Parigi, Londra.

Per diventare assaggiatore Onav basta richiedere l’iscrizione ai corsi teorici-pratici organizzati nella sede provinciale più vicina. La quota di partecipazione comprende 18 lezioni teorico-pratiche, una visita in cantina, il testo didattico, una valigetta con 6 bicchieri ISO da degustazione, l’iscrizione all’Onav per due anni, l’abbonamento alla rivista L’Assaggiatore. Il programma del corso mira a fornire un’informazione generale sulla vitivinicoltura, sulla legislazione vinicola e preparare all’esame organolettico dei vini, alle diverse tecniche di assaggio e all’espressione delle valutazioni relative. La prova pratica per ogni lezione comprende l’assaggio di 5 importanti vini. Al temine del corso, dopo l’esame finale, viene rilasciata la “Patente di Assaggiatore” riconosciuta dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con diritto all’iscrizione nell’Albo nazionale degli Assaggiatori. La presidenza del Comitato scientifico è affidata al prof. Vincenzo Gerbi dell’Università di Torino.

Tutte le delegazioni provinciali organizzano serate di assaggio mensili con la partecipazione di tecnici qualificati e produttori per rispondere alle domande del pubblico e per mettere a disposizione il loro bagaglio professionale e svelare tutti i segreti dei vini presentati.
L’Onav, oltre ad organizzare il prestigioso concorso enologico “Douja d’Or” di Asti, partecipa a manifestazioni enogastronomiche a carattere regionale e nazionale ed organizza viaggi dedicati al vino e visite guidate presso importanti produttori del territorio e non solo.




Il calendario dei corsi gia’ programmati:

Alessandria: inizio fissato per lunedi 4 ottobre alle ore 21 presso l’Hotel “Alli Due buoi Rossi” via Cavour 32. Per informazioni: tel. 0131/52763

Torino: inizio fissato per lunedi 7 febbraio 2011 alle ore 21 presso la facolta di agraria dell’Universita’ di Torino Via leonardo da Vinci 44 Grugliasco. Per informazioni: tel. 335/1317501 dalle 18 alle 20.

Menu a base di Funghi Porcini

Sabato 25 e Domenica 26 Settembre : menu a base di Funghi Porcini

Se siete amanti dei Porcini troverete un menu, interamente dedicato all'insuperabile fungo, all'Osteria Il Melograno di Terruggia.
Basta un'occhiata al menu per accendere una voglia irresistibile di fungo !!!!

Menu:

Porcini Fritti e salsa al "burro bianco"
Sfogliatina di Porcini e Castelmagno
Polentina con fonduta di Porcini e Cipolla croccante di Albenga

Tagliolini ai 30 rossi al ragù di Porcini e olio al prezzemolo

Stufato di Vitello con Patate e Porcini

Dolce dell'osteria

Menu valido sabato 25 e domenica 26 settembre 2010

Costo a persona € 35 bevande escluse

Gran Fritto Misto alla Piemontese

Sabato 23 e Domenica 24 Settembre

all’Agriturismo il Casolare di Montegrosso d’Asti

il tradizionale Fritto Misto alla Piemontese.

Il menu proposto:

Pane di Farro a lievitazione naturale e lardo alle erbe

Antico tortino di uova, funghi e patate

Gran Fritto Misto alla Piemontese

Minestra di legumi

Selezione di formaggi nostrani

Dolce della casa

Costo a persona 35€ bevande incluse

per informazioni: Tel 0414-951773- email: casolare@casolare.com

fritto misto piemontese

Alè Chocolate 2-3-4 Ottobre Alessandria

VENERDÌ 2 OTTOBRE 2009

ore 16.30 Inaugurazione Manifestazione

Incontro presso la Buvet del Palazzo Monferrato. Convegno e Rinfresco a Palazzo Monferrato – Via S.Lorenzo, 21… a seguire
Visita all'esposizione "Sculture di Cioccolato" presso la Buvet
dalle 12.00 Esposizione dei Mastri Cioccolatieri negli stand per le vie del centro

SABATO 3 OTTOBRE 2009

– dalle 9.00 alle 24.00 – Esposizione dei Mastri Cioccolatieri negli stand per le vie del centro
ore 10.00 A Palazzo Monferrato – via S.Lorenzo, 21 visita all'esposizione "Sculture di Cioccolato"
dalle 16.00 alle 19.00 Galleria Guerci "Massaggi al cioccolato" a cura del Centro Estetico Bellavita
dalle 17.00 alle 21.00 Alla Buvet Palazzo Monferrato – via S.Lorenzo, 21 – Degustazione guidata a cura dell'Associazione Donne del Vino del Piemonte
dalle 10.00 alle 24.00 stand aperti e intrattenimeto musicale a cura di Radio Gold … e poi musica, animazioni ed happy hours per le vie del centro

DOMENICA 4 OTTOBRE 2009

dalle 9.00 alle 20.00 – Esposizione dei Mastri Cioccolatieri negli stand per le vie del centro
ore 10.00 A Palazzo Monferrato – via S. Lorenzo, 21 esposizione Sculture di Cioccolato
dalle 10.00 alle 19.30 A Palazzo Monferrato – via S.Lorenzo, 21 Degustazione guidata a cura dell'Associazione Donne del Vino del Piemonte
dalle 17.00 alle 19.00 Galleria Guerci "Massaggi al cioccolato" a cura dei Centri Estetici Alessandrini

… tutto il giorno apertura straordinaria dei negozi

Cioccolato

Caminada Verde in Val Varaita e Merenda Sinoira

DOMENICA 26 SETTEMBRE 2010

Itinerario:

Dal  centro storico di Sampeyre (m. 976) si raggiunge in breve la borgata Martini e si prosegue sulla sponda orografica destra del torrente Varaita lungo il tracciato della pista di sci di fondo, ove si svolgeva la famosa manifestazione “Caminada Bianca”. Dopo aver superato la borgata Garneri si prosegue e, dopo aver attraversato un ponte sul Varaita, si perviene alla borgata Villar (m.1100), posta sul versante “adrech” (rivolto a mezzogiorno). Dopo aver superato la borgata Villaretto si raggiunge a Calchesio (m. 1000) il “Valvaraita Point” presso il Residence-Hotel Torinetto, ove verrà predisposta una  “merenda sinoira”.         
Lungo il percorso Istruttori di Fitwalking e di Nordic Walking ( camminata con i bastoncini) daranno consigli per “ camminare con una corretta dinamica del movimento”.
Percorso totale km. 8 circa.
Mini percorso  km. 2,5 con arrivo direttamente alla borgata Calchesio presso l’Hotel Torinetto.

Programma completo>>

 

Val Varaita
 

Ricetta del Semolino Fritto

Quando si parla di Fritto Misto alla Piemontese, nel "reparto" dedicato alla frittura dolce, non può mancare il Semolino ! Eccovi una ricetta semplicissima da eseguire, che vi darà un risultato assicurato.

Ingredienti:

  • Latte        0,65 Lt.
  • semola   145 gr.
  • zucchero 175 gr.
  • limone 2 scorze grattugiate
  • uova 4 tuorli + 1/4 albume
  • sale 1 pizzico

Miscelate, in una pentola di rame, il latte, lo zucchero e il limone, fate bollire e poi togliere dal fuoco.
Aggiungete la semola a pioggia e successivamente incorporate le uova. Fate cuocere per 5 minuti avendo cura di rimestare continuamente fino a raggiungere una densità spalmabile.
Stendete su una superfice liscia e oliata fino ad ottenere uno strato di 2-3 cm. di spessore (a seconda dei gusti).
Una volta freddo (se lo lasciate riposare un pò in frigo sarà più facile tagliarlo), dategli la forma che preferite (a rombi, quadri, triangoli….),impanatelo nell'ovo e pan grattato e friggetelo in olio extravergine caldissimo.

semolino fritto

Bonet di Ricotta

Quando si parla di Bonet è naturale pensare alla ricetta classica con gli amaretti, le uova, zucchero e cacao.
Quella che descriviamo oggi è una variante simpatica con la ricotta facile da preparare e gustosa, che chiuderà degnamente le vostra merenda sinoira.

Ingredienti:

350 gr. di ricotta freschissima di malga
120 gr. di zucchero in polvere
sei uova
una manciata di uvetta
rum
burro e pangrattato

Lavare l’uvetta e immergetela in un bicchiere di rum per farla ammollare, mettere la ricotta, aggiungere lo zucchero ed i sei tuorli d’uova lavorando il tutto molto bene. Sbattete a neve ferma gli albumi ed uniteli al composto. Imburrare lo stampo da budino, spolverando con pangrattato colate il composto porre in forno o a bagnomaria fino a quando uno stecchino infilato dentro risulterà asciutto.
E’ ottimo tiepido o freddo.

bonet di ricotta

Zucchine Novelle al Tartufo Nero

Nella stagione estiva le zucchine popolano i nostri orti, crescendo velocissime, al puntto da rimpierci il frigo e imbarazzare la cucina per il loro impiego.
Ecco venirci in aiuto un’altro ingrediente di stagione: lo scorzone estivo (una varietà di tartufo nero), che anche se considerato inferiore al “cugino” bianco d’Alba ha un ottimo rapporto qualità prezzo e ci retituisce delle ottime emozioni all’olfatto !
Una ricetta semplice e veloce da preparare, dunque: basterà tagliare le nostre zucchine novelle, appena raccolte dall’orto, a julienne, condirle con un’ottimo olio extravergine, salarle appena, e poi cospargerle con il tartufo !
Il piatto è pronto, velocissimo, freschissimo e davvero gradevole !
Potete inpiegarlo come antipasto per i vostri menu d’estate, ma anche inserirlo in una merenda sinoira.

Buon Appetito

Fritto Misto alla Piemontese

Il Fritto Misto alla Piemontese, insieme alla Bagna Caoda e al Bollito Misto rappresenta la punta di diamante della Cucina Piemontese: da solo è un pranzo più che completo.
E’ un piatto nato dall’antica tradizione popolare, quando ancora gli animali venivano macellati a casa e per non sprecale, si cucinavano le frattaglie.
Gli animali di grossa taglia come l’agnello, il maiale o il vitello, dopo la macellazione, venivano suddivisi all’interno della famiglia  e le animelle, i rognoni, i filoni, la cervella, il fegato e i testicoli venivano impanati nel pan grattato e fritti in olio. Venivano poi serviti con i sanguinacci nel giorno festivo successivo alla macellazione.
Caratteristica singolare del Fritto Misto è quella di unire sapori dolci e salati: oltre alle frattaglie, vengono fritti la mela, gli amaretti e il tradizionale semolino.
Ecco la lista degli ingredienti che non devono mancare in un fritto misto tradizionale:

le cotolette di vitello, la salsiccia, il fegato, il cervello, le frisse,il filone,le animelle, il testicolo, le carote, il semolino, le mele e gli amaretti con la compagnia di qualche spicchio di limone.

Sabato 13 e Domenica 14 Novembre troverete a Montegrosso d’Asti, un menu con il Fritto Misto alla Piemontese cucinato come la tradizione vuole: caldo e asciutto !

Per informazioni: Agriturismo il Casolare – tel. 0141 951773

Email: casolare@casolare.com