Latest Article

Fiera del Tartufo Asti 4 novembre 2013

La Fiera del Tartufo Asti la vive sempre come una festa di quelle da considerarsi come un tutt’uno con la natura  del territorio al quale una città storica come Asti appartiene: il Monferrato. La tradizione culinaria importante che riguarda  Asti non può prescindere da un ingrediente così importante come il tartufo ! Centinaia di ricette […]

Capodanno nel Monferrato all’Osteria Il Melograno

Cenone di San Silvestro nel  Monferrato

Elegante e raffinato, come ogni sua creazione, il Menu che lo Chef Carlo Mereatur ha creato per il Cenone di Capodanno.

All’ Osteria Il Melograno di Terruggia si attendrà il 2011 immersi nella tranquillità che un vecchio fienile vi saprà trasmettere.

Ecco il Menu:

Aperitivo di Benvenuto

Trancio di Salmone al vapore, peperoni marinati al miele e panna acida
Triangoli fritti di pasta di patate con fonduta al raschera
Soufflè di zucca, nocciole tostate e zabaione di parmigiano

Risotto carnaroli ai profumi dell’orto mantecato alla robiola di Roccaverano
Tagliolini gialli al limone con ragù di polpo e lenticchie beluga

Cappone farcito con zampone e uvetta, purea all’erba cipollina e mostarda di Cremona

Delizia al cioccolato bianco, datteri, ganache di fondente, sorbetto al mandarino e frutta secca

Costo a persona, 60.00 €

Per info e Prenotazioni:
Tel. 0142 401531
email: info@osteriailmelograno.com
www.OsteriaIlMelograno.com

capodanno monferrato

Aperitivo di Benvenuto

Trancio di Salmone al vapore, peperoni marinati al miele e panna acida
Triangoli fritti di pasta di patate con fonduta al raschera
Soufflè di zucca, nocciole tostate e zabaione di parmigiano

Risotto carnaroli ai profumi dell’orto mantecato alla robiola di Roccaverano
Tagliolini gialli al limone con ragù di polpo e lenticchie beluga

Cappone farcito con zampone e uvetta,
purea all’erba cipollina e mostarda di Cremona

Delizia al cioccolato bianco, datteri, ganache di fondente,
sorbetto al mandarino e frutta secca

Costo a persona, 60.00 € (escluso lo spumante per il brindisi)Aperitivo di Benvenuto Trancio di Salmone al vapore, peperoni marinati al miele e panna acida Triangoli fritti di pasta di patate con fonduta al raschera Soufflè di zucca, nocciole tostate e zabaione di parmigiano Risotto carnaroli ai profumi dell’orto mantecato alla robiola di Roccaverano Tagliolini gialli al limone con ragù di polpo e lenticchie beluga Cappone farcito con zampone e uvetta, purea all’erba cipollina e mostarda di Cremona Delizia al cioccolato bianco, datteri, ganache di fondente, sorbetto al mandarino e frutta secca Costo a persona, 60.00 € (escluso lo spumante per il brindisi)

Il Panettone fatto in casa.

Ingredienti:
450 gr farina manitoba o 00
80 gr zucchero
100 gr burro
4 tuorli
60 gr latte
130 gr acqua
miele
10 gr malto (sostituibile in pari peso dal miele)
4 gr lievito di birra fresco
sale
1 stecca di vaniglia
a piacere poca scorza di limone e/o d’arancio grattugiate
120 gr di uvetta, si possono aggiungere canditi, gocce di cioccolata

Preparazione:
preparare una biga con:
2 gr lievito di birra
50 gr farina
50 gr acqua non fredda

sciogliere il lievito nell’acqua ed aggiungere la farina, amalgamare bene.


panettone_biga

Lasciare riposare l’impasto coprendo la ciotola, metterlo in forno con luce accesa per una notte (8 ore circa)
al mattino l’impasto risulterà rilassato e pieno di alveoli, aggiungere altri 50 gr di farina e 50 gr di acqua non fredda ed amalgamare.

Lasciare riposare per altre 6 ore circa sempre in forno con la luce accesa.

Aggiungere altri 2 gr di lievito di birra sciolto in 30 gr di acqua non fredda
200 gr farina
50 gr di zucchero
50 gr di burro morbido
2 tuorli
40 gr di latte non freddo

lavorare il fino ad avere un composto omogeneo.

Lasciare riposare altre 3 ore circa.

Aggiungere all’impasto gli ultimi
150 gr di farina
50 gr di burro morbido
30 gr di zucchero
20 gr di latte non freddo
10 gr di sale
10 gr di miele
10 gr di malto (sostituibile con 20 gr di miele)
2 tuorli
i semi della bacca di vaniglia

Amalgamare il tutto lavorando a lungo, aggiungere l’uvetta o i canditi e creare la forma del panettone.
Far lievitare sempre in forno con la luce accesa per 3-4 ore

Infornare a 180° per 40′ circa, una volta sfornato far raffreddare a testa in giù.


panettone

Et volità!

Bagnetto Rosso Cotto: la ricetta

Ricetta del Bagnetto Rosso Cotto

In Piemontese quello che in altre regioni viene chiamato salsa o intingolo è indiscutibilmente il bagnetto, o meglio ancora bagnett.  L’etimologia della parola ci fa risalire prima a bagna e poi a bagnare: è infatti consuetudine, mangiando il bollito “bagnare” la carne nelle varie salse a disposizione dei commensali.

Fra le varie tipologie di bagnetto, oltre a quella classicissima verde (fatta interamente a crudo), troviamo quella rossa, realizzata invece cuocendo gli ingredienti.

Ecco la ricetta:

  • una piccola cipolla
  • un cuore di sedano
  • una carota
  • due spicchi d’aglio
  • un chilo di pomodori maturi
  • mezzo spagnolino rosso
  • un tuorlo d’uovo sodo
  • un cucchiaio di capperi
  • un peperone sotto raspo (o anche crudo)
  • 5 acciughe sotto sale
  • un panino ammollato nell’aceto
  • due manciate di prezzemolo
  • salvia e timo
  • olio extravergine q.b.

Tritate tutto finemente e cuocete per un’ora buona a fiamma lentissima in pentola di terracotta.

bagnetto rosso

bagnetto rosso

Regali di Natale alla Vineria Mezzo-Litro

Regali di Natale in Alessandria

Continua la tradizione dei regali golosi della Vineria Mezzo-Litro, ad Alessandria, che anche quest’anno confeziona singolari regali natalizi, composti non solo dalla selezione di vini dell’Enoteca, ma anche dalla produzione propria di Pandolce, Cantucci, Biscotti, affiancati da Olio di grande qualità, Cugnà, Polenta, e tante altre golosità…

Servizio ottimo per chi abita in città è la consegna a domicilio dei vostri regali, basterà infatti una telefonata (tel. 0131-223501) per farvelo recapitare a casa o inviarlo direttamente al fortunato destinatario…

www.mezzolitro.com – email info@mezzolitro.com


Agnolotti Cotti in Forno a Legna

Cotture a Fiamma in Forno a Legna

Una volta, quando nelle cascine si preparavano gli Agnolotti, i bambini, che giocavano attorno al tavolo della cucina, non resistevano nel non assagiarli e li cuocevano posandoli sul putagè. Un paio di girate e la pasta ormai abbrustolita e croccante diventava una merenda speciale !
Una ricetta di quelle che più semplice non si può, oggi può diventare un simpatico apertivo.

Ecco la video ricetta: