Il Fritto Misto alla Piemontese, insieme alla Bagna Caoda e al Bollito Misto rappresenta la punta di diamante della Cucina Piemontese: da solo è un pranzo più che completo.
E’ un piatto nato dall’antica tradizione popolare, quando ancora gli animali venivano macellati a casa e per non sprecale, si cucinavano le frattaglie.
Gli animali di grossa taglia come l’agnello, il maiale o il vitello, dopo la macellazione, venivano suddivisi all’interno della famiglia  e le animelle, i rognoni, i filoni, la cervella, il fegato e i testicoli venivano impanati nel pan grattato e fritti in olio. Venivano poi serviti con i sanguinacci nel giorno festivo successivo alla macellazione.
Caratteristica singolare del Fritto Misto è quella di unire sapori dolci e salati: oltre alle frattaglie, vengono fritti la mela, gli amaretti e il tradizionale semolino.
Ecco la lista degli ingredienti che non devono mancare in un fritto misto tradizionale:

le cotolette di vitello, la salsiccia, il fegato, il cervello, le frisse,il filone,le animelle, il testicolo, le carote, il semolino, le mele e gli amaretti con la compagnia di qualche spicchio di limone.

Sabato 13 e Domenica 14 Novembre troverete a Montegrosso d’Asti, un menu con il Fritto Misto alla Piemontese cucinato come la tradizione vuole: caldo e asciutto !

Per informazioni: Agriturismo il Casolare – tel. 0141 951773

Email: casolare@casolare.com